Il mio stavo velocemente adorando e il mio svegliavo pigro

Il mio stavo velocemente adorando e il mio svegliavo pigro

Era l’aprile 2005. Il ricordo chiamente perché nostro figlio di 3 mesi era in ospedale per sottoporsi a una biopsia. Nel tardo inizio, ho affrontato una seconda notte senza sonno in una stanza in cui piccole flebo pendevano dal braccio di mio figlio, è emerso un pensiero urgente: ho bisogno di un po ‘di vino.

Ho saputo di mia moglie che ci ho pensato, ora lavora in un’azienda di liquori e ho acquistato una confezione di quattro bottiglie di vino dalla compagnia aerea. Più tardi, tornato in ospedale, ho bevuto dovuto all bottigliette di cabernet di merda in un bagno. Ho aiutat a rilassarmi in una notte stressante, ma all’improvviso o visto un desiderio e una preoccupazione emergere allo scoperto.

Bevanda dovuta. Forte tre. Solo con cena o amici. Adoro cucinare e ho imparato molto sulla birra e sul vino. Ho sperimentato con rossi italiani corposi e bianchi francesi di pietra focaia. Ho scoperto la ricca complessità delle birre trappiste. Sembrava tutto piuttosto maledeticamente civilizzato.

Eppure non riuscivo a ricordare l’ultima volta che era passato un giorno in cui non avevo bevuto. Erano passati anni, il che era vero.

E in quegli anni, man mano che i miei a causa di ragazzi crescevano e la mia carriera avanza e lo stress del lavoro e della noia familiare e suburban se si intensifica, i miei ritrovai in cucina molte saranno a versare un ultimo bicchiere di Barbera che davvero non volevo o non avevo bisogno. Stavo leggendo Il gatto con il cappello con un drink in mano. Il mio stavo velocemente adorando e il mio svegliavo pigro. Anche se my sono allenato tutto il tempo, ho messo su qualche chilo.

Ho sentito anche un peso emotivo: il rimpianto.

Vieni a curare una sbornia:

Questo è il tipo di guai in cui si trovano impantanati fino a 17 milioni di americani. La statistica indica che l’incidenza dei problemi di alcol è in aumento. Scienziati e medici evita il termine “alcolismo”, rendendolo impreciso e stigmatizzante.

In questo momento, gli ho presentato un serio problema di alcolismo, ma anche il vantaggio del piuttosto che lo cura, e la maggior parte dell’altruismo è semplicemente attratta da lui. Sta arrivando un gross cambiamento. Alcuni ricercatori sostengono che la cura con l’alcol sia in un momento di trasformazione, con cura basata sulla scienza e inchino alla moderazione che all’astinenza.

La persona che sta per guadagnare più potrebbe essere ragazzi come me che non sono vicini a un problema serio con l’alcol.

(Sii il tuo se più felice e più sana. Dai un’occhiata a The Better Man Project, che è pieno di oltre 2.000 suggestimenti di Men’s Health per migliorare tutti gli aspetti della tua vita.)

Ovviamente non affronterò alcun problema se non sono un mio amico. No è come se stessi iniziando a ubriaco, macchiando le scadenze o bevendo una pinta di Jack nascosta nel cassetto della scrivania. Il social cerchia mine è stato creato da una persona che bevevano più di me, che allo stesso sembravano essere esseri umani altamente funzionanti. È Stato facile rassicurarmi che andava tutto bene.

Quindi è quello che ho fatto. Ma in fondo sapevo di essere nei guai.

Pagherò il conto

Il semplice fatto è che l’America ha un problema con l’alcol e sta peggiorando. Nessuno sa più chiamente da Philip J. Cook, Ph.D., economista e sociologo della Duke che ha scritto Paying the Tab: The Costs and Benefits of Alcohol Control. Cook ha analizzato i dati e uno studio che ha stimato 43.000 americani e ha prodotto un numero di consumatori e ha costruito un ritratto dei bevitori statunitensi. Non è una bella immagine.

Il 10% più ricco degli americani che bevono, circa 24 milioni di persone, consumano in media 61 drink a settimana. Il prossimo 10 percento beve in media 22 drink a settimana. “Secondo i miei calcoli, il 15 per cento dei bevitori americani consuma il 75 per cento dell’alcol venduto a livello nazionale”, Dice Cook. “E gli uomini suonavano fortemente rappresentati in quel gruppo demografico”.

Le morti per alcol hanno raggiunto il massimo da 35 anni nel 2014, at 30.700, secondo il CDC, senza will tell le morti per incidenti e omicidi. Stiamo parlando di più del numero di morti per eroina e antidolorifici oppioidi da prescrizione messi insieme.

Ma alcuni dei danni sono molto più sottili di così. La comunità del ricco ormai crede che la persona che possiede da bere all’Abbian giorno un problema medico, viene occasionalmente ricevuto dal quanto intendevan, desiderebbero di poter ridurre o dedicare troppo tempo a pensare al bere.

Correlati: 6 super semplici trucchi per la salute che aggiungeranno anni alla tua vita

“Era sgradevole con il tuo bere, causa stress, probabilmente è una cattiva cura”, dice Mark Willenbring, MD, fondatore della Alltyr Clinic a St. Paul ed ex direttore del National Institute on Alcohol Abuse and Alcoholism (NIAAA).

La terminologia di questo campo è in evoluzione: disturbo da uso di alcol, o AUD, è la phrase preferita per comprendere la gamma di persone in difficoltà. Le persone mi mangiano e hefty te. “Quello che la maggior parte di esso non considera un problema di alcol o dipendenza da alcol è uno stereotipo che in realtà si applica solo già 10 o 15 per cento più malato delle persona”, afferma il dottor Willenbring.

I dati più recenti mostrano che circa il 14% degli adulti statunitensi ha sofferto di disturbo di uso di alcol nell’ultimo anno ei tre quarti di cui persona il mio assomigliano più dello stereotipato alcolista. (Pensa a Nicolas Cage in Leaving Las Vegas.)

Misha gravenor

Anche la biologia degli alcolici sta diventando più nitida. Le droghe mangiano l’eroina e influeniscono sulla marijuana e sui sistemi cerebrali dedicati, ma l’alcol agisce sia mangia stimolante che mangia depressivo, con effetti distribuiti i suoi diversi settori del cervello. Mangia Valium e Xanax, se hai una prescrizione per un neurotrasmettitore GABA chiamate, te la caverai in modo importante.

Più attratto da una sorta di magia biochimica, aumenta la quantità di dopamina al centro del piacere del tuo cervello, dando quella sensazione di euforia. Risulta che gli uomini hanno il doppio delle probabilità delle donne di avere AUD. Nella ricerca di Yale e Columbia, le scansioni cerebrali dei bevitori maschi hanno rivelato un rilascio di dopamina maggiore maggiore rispetto a quelle delle donne.

All’epoca, il cervello di un bevitore si adattava all’assalto chimico desensibilizzandosi. Quindi, per mantenere gli effetti di benessere, devi bere di più.

Strong mi stava riuscendo. Non stavo toccando lo sfondo in senso cinematografico. Guadagnavo promosse al lavoro, aiutavo e bambini a fare e gareggiare e camminare in bicicletta per migliaia di chilometri all’anno. Eppure bevevo tre o occasionalmente quattro bicchieri di vino a notte, non mi fermavo finché non mi sentivo eccitato in un certo modo.

(Ecco come l’alcol influeisce sul tuo corpo: dal cervello ai muscoli, dal cuore al pene.)

Mi svegliavo alle 2 del mattino con la bocca secca; a volte le mie gengive sanguinavano. La mia sensazione è che qualcuno sia stato abitualmente, anche moderatamente, inizia a normalizzare situazioni non normali. Questo è chiamente quello che stavo facendo.

Prepare a questo livello – più della raccomandazione della NIAAA per il consumo di alcol a basso rischio, un massimo di quattro bicchieri al giorno e 14 a setetimana per gli uomini – aumenta il rischio di sviluppare l’AUD. Un ente di ricerca evidenzia un moderato consumo di alcol, uno o due bevuti a metà anno, che comporterà il rischio di malattie cardiache deboli, ictus e diabete.

Quando se si supera questo limite, tuttavia, ho beneficiato di vendetta spazzati via. Prepare aumenta eccessivamente la pressione sanguigna, affatica il fegato, danneggiato il sistema immunitario, aumenta il rischio di vari tipi di cancro e, cosa più insidiosa, aggroviglia il cervello. I ricercatori lo equiparano a tutte scottature solari. Più a lungo sei coniuge, più grave e pericoloso per la vita è il danno.

Una nuova ricerca sull’imaging rivela l’abuso di alcol a lungo finish ridicolizza la materia grigia nelle aree del cervello che governano l’apprendimento, la memoria, il processo decisionale e il comportamento social, spiega il direttore della NIAAA George Koob, Ph .D. Questo è un danno è spesso sottile: non ricordi un nome, hai sbalzi d’umore più frequenti, sbatti commenti inappropriati.

Alcuni hanno misurato se si stia preparando per un problema di problemi cognitivi legati all’alcol con l’invecchiamento della generazione del baby boom dei grandi bevitori. Tuttavia, l’assunzione dell’assunzione a livelli più moderati prima dei 50 anni, potresti investire parte del danno, affermano gli scienziati di Harvard. Alcuni ricercatori hanno notato anche che “moderato” è aperto al dibattito.

Quest’anno, il Regno Unito ha ridotto il limite di consumo sicuro a 14 unità (circa sette drink) a settimana.

Il mio momento di lucidità è avvenuto circa un anno e mezzo fa. Il mio ero trasferito in California e avevo iniziato un nuovo lavoro; Improvvisamente, vengo offeso da un new stress e il mio sono ritrovato svincolato dà una solida rete Sociale. No credo che stavo bevendo di più, ma torna a casa dal lavoro più tardi e comprimi il mio bere in meno tempo. Il mio amico con me è il cugino di 7 anni, andrò a dormire, prendendo un bicchiere di rosso mentre rispondo all’indirizzo email del mio portatile.

Una notte mi sono svegliato poche ore dopo, with il vino versato su me stesso, sul mio computer, sul copripiumino di mio figlio. In quel momento, il fatto che non soddisfacessi gli standard del binge-drinking del CDC ovvero i criteri diagnostici per l’AUD moderato non aveva molta importanza. Avevo bisogno di mettere insieme il mio ruba.

Intervento automatico

La mattina dopo, il mio sentivo mangia fossi in costume da bagno sul bordo di una scogliera di a cava: presto per fare un salto ma incerto il suo arrivo sarei atterrato. Sapevo di dover tagliare ma no avevo idea di come farlo. Non parlerò del mio problema con un professionista qualificato.

Durante la sua visita all’annuale medicina, il dottore faceva comanda con una sceneggiatura: “Fumi o fai uso di droghe? Non c’è problema con l’alcol, vero?” (Bevi troppo? Per scoprirlo, rispondi a queto forse dell’American Psychiatric Association.)

Secondo un rapporto del CDC, solo il 17% dei bevitori ha discusso maggiormente il proprio consumo con un medico. “Molti medici di base no si senon a proprio a parlare di lees, in parte a causa di molti bevono da soli”, dice Reid Hester, Ph.D., direttore della divisione della ricerca di Checkup Scelte ad Albuquerque. E se interviene un medico, è probabile che se provassi a dare un rene ad un consulente che spesso è un ex tossicodipendente senza più ha dato un diploma superiore.

Un fondamentale rapporto del Centro Nazionale sulle Dipendenze e l’Abuso di Sostanze (CASA) ha paragonato il trattamento della dipendenza allo “status of medicine in 1900”. Il rapporto ha elencato i sintomi della crisi: la scarsa formazione e la mancanza di responsabilità dei fornitori di cura in prima linea, l’approccio non medico a un problema medico e l’assenza di finanziamenti.

“Tutti concordano sul fatto che la dipendenza, sia che si tratti di alcol or droghe, è a malattia or a disturbance and dovrebbe essere treats all’interno del sanitary system”, afferma Linda Richter, Ph.D., direttrice della ricerca e analisi polizza presso CASA.

Un gruppo di ricercatori sostiene gli anni che l’industria della riabilitazione e gli Alcolisti Anonymis non stanno servendo e i miglioriinteresti delle persone con disturbo dell’uso di alcol.

Per la persona con AUD leggero o moderato, il rimborso sembrace non essere https://harmoniqhealth.com/it/eretron-aktiv/ in passato con il problema che è ancora in via di risoluzione. Anche se la persona con AUD grave, era possibile che il program fosse efficace in 12 fasi, è stata effettuata una revisione completa.

“La riabilitazione è stigmatizzante, dirompente, costosa e obsoleta. Non è nemmeno un trattamento “, afferma il dottor Willenbring.” Eravamo era solito curare il cancro al seno largo con la preghiera. Non lo facciamo più; non dovremmo nemmeno trattare la dipendenza in questo modo. “

La NIAAA raccomanda sempre più sessioni individuali note come “interventi brief”. Durante questa consultazione, l’operatore sanitario se non con il pacificatore e il discusso delle abitudini del pappagallo e dei fattori di rischio, è appropriato stabilire limiti e sviluppare capacità di coping, stabilire supporto e offrire ulteriore assistenza. “La maggior parte del quasi disturbo è dovuta all’alcol che viene trattato nella cura primaria, vera e propria come la depressione adesso”, dice il dottor Willenbring.

Inoltre, l’Affordable Care Act richiede che molti piani assicurativi e programmi estatali Medicaid considerino e service per i disturbi da use di sustanze an “essential benefit per la salute” e quindi li coprano allo stesso livello degli altri servizi medici.

Inoltre, gli specialisti stanno esaminando più da vicino la moderazione, soprattutto per le persona che mi mangia con un problema da leggero a moderato. Dopotutto, uno o due drink al giorno sono più salutari del tacchino freddo. È anche meno probabile che porti ricchezza e più adatti alla realtà della vita.